Quanto è importante conoscere le KPI dei Social Media?

 

Analytics

 

Quanto è importante conoscere le KPI dei Social Media?  Tanto

Come avrete capito dalla domanda, vorrei iniziare il nuovo anno affrontando un argomento che spesso crea confusione.

Non solo per il mio lavoro come SMM, ma anche durante le docenze in aula, mi capita di dover spiegare quanto sia fondamentale saper leggere e analizzare i dati che i social media ci forniscono. Che siano insights di Facebook, Instagram,  LinkedIn o Sito Web.

Prima cosa: saper leggere correttamente i dati è una skill fondamentale per il Social Media Manager.

Report e analisi dei dati, consentono infatti di capire l’andamento delle performance e, eventualmente, consentono di  cambiare strategia in modo da raggiungere l’obiettivo che ci siamo prefissati.

KPI è l’acronimo di Key Perfomance Indicator, e sono dei valori utilizzati nel digital marketing per misurare le perfomance delle attività svolte.

Il primo passo per individuare dei KPI che siano credibili è la regola SMART.

SMART è un altro acronimo e sta per Specific, Measurable, Achievable, Realistic, Time-bound.

  • Specifico: devi individuare degli obiettivi concreti e specifici.
  • Misurabile: è fondamentale saper misurare i dati
  • Raggiungibile: bisogna avere degli obiettivi credibili
  • Realistico
  • Legato al tempo: gli obiettivi che imposti devono essere raggiungibili in un tempo limitato

Ma torniamo al punto centrale della questione: quali possono essere le metriche da valutare maggiormente all’interno di una strategia social?

Esistono diverse tipologie di metriche che si possono valutare ed utilizzare nella strategia, ma è proprio per questo che bisogna saper distinguere tra Vanity Metrics e Business metrics.

Tra le prime, possiamo citare

  1. Numero di visite: quante volte un utente atterra sulla pagina profilo social
  2. Interazioni: like, recensioni
  3. Condivisioni
  4. Clic

Per Business Metrics si intendono invece:

  • Brand awareness: la notorietà del brand, misura la riconoscibilità nei confronti del target audience
  • Engagement: l’abilità nel trasformare fan in comunità attiva e interessata al brand; utenti attivi e che interagiscono.
  • Conversion rate: compiere azioni di conversione a fan coinvolti dal brand e dalle proprie attività
  • Revenues and profits: propriamente il guadagno e i profitti

 

Per facilitare questo lavoro esistono anche alcuni tool che riescono ad elaborare i dati, confrontandoli e creando una strategia:

  • Fanpage Karma
  • Buzzsumo
  • Analytics

 

Se vuoi approfondire questo argomento, non esitare a contattarmi

 

Sara