Social Warning: quando l’uso del digitale è etico e consapevole

docente e formazione

Social Warning: quando l’uso del digitale è etico e consapevole, un’idea da condividere e applicare!

Oggi mi piacerebbe raccontarvi di un movimento che sto conoscendo day by day, anzi post by post.

Sono docente di Digital e Social Media Marketing e amo esserlo, mi piace soprattutto trasmettere non solo le semplici conoscenze, ma anche l’amore per questo lavoro, nonostante gli ostacoli che si possono incontrare.

Non nascondo che a volte penso alla responsabilità che nel mio piccolo ho anche nei confronti dei miei studenti, che siano neo diplomati o disoccupati (alla ricerca di un nuovo lavoro), o dipendenti di un’azienda.

Eh sì tutti utilizziamo la rete o i social media, li utilizziamo ormai quotidianamente e a volte anche in modo esagerato…mi sono resa conto però di una cosa….che ho una fortuna che non posso non considerare, ed il destino, anzi onestamente l’algoritmo di Facebook, mi ha fatto leggere un giorno un post di una pagina Facebook: Social Warning- Movimento Etico Digitale 

Mi sono incuriosita subito e una frase sul loro sito mi ha colpita (positivamente): “SENSIBILIZZARE SULLE POTENZIALITA’ E I RISCHI DEL WEB“…

Ho iniziato a leggere e seguire questa pagina, volevo capire, volevo scoprire come partecipare attivamente  al Movimento.

Ecco…era proprio questo che mi mancava…la possibilità di rendere maggiormente consapevoli i giovanissimi e i genitori nel loro approccio alla rete e agli strumenti social.

Gli argomenti e gli spunti che si potrebbero affrontare, per sfruttare la rete positivamente sono molti,  dall’arricchimento culturale alla possibilità creativa e operativa.

Sarebbe importante anche analizzare quelli che invece sono i comportamenti sbagliati e fuorvianti che comunque devono essere conosciuti e riconosciuti per essere bloccati in tempi utili.

Vi terrò aggiornati su ulteriori sviluppi…le idee sono tante….

Stay tuned

Sara Macchi